Informativa privacy – Servizio gare e contratti

Informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art 13 del Regolamento europeo n. 679/2016 – Servizio gare e contratti

1. Premessa
Questa pagina contiene la privacy policy relativa al sito web del Comune di Castelgomberto (http://www.comune.castelgomberto.vi.it). Si tratta di un’informativa che è resa, ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (G.D.P.R. “General Data Protection Regulation”) e delle ulteriori normative vigenti, a coloro che interagiscono (“Utenti” o “interessati”) con i servizi web del Comune di Castelgomberto accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo: http://www.comune.castelgomberto.vi.it corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale del Comune di Castelgomberto. L’informativa non è estendibile a siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link presenti sulle pagine dello stesso.

2. Identità e dati di contatto del titolare del trattamento
Il Titolare del trattamento dei dati personali di cui alla presente Informativa è il Comune di Castelgomberto, con sede in Castelgomberto, Piazza G. Marconi, 1 CAP 36070.
Al fine di semplificare le modalità di inoltro e ridurre i tempi per il riscontro si invita a presentare le richieste di cui al paragrafo n. 10, al Comune di Castelgomberto, Ufficio Protocollo, via e-mail castelgomberto.vi@cert.ip-veneto.net

3. Il Responsabile della protezione dei dati personali
Il Responsabile della protezione dei dati è raggiungibile al contatto rpd@comune.castelgomberto.vi.it

 4. Responsabili del trattamento
L’Ente può avvalersi di soggetti terzi per l’espletamento di attività e relativi trattamenti di dati personali di cui l’Ente la titolarità. Conformemente a quanto stabilito dalla normativa, tali soggetti assicurano livelli esperienza, capacità e affidabilità tali da garantire il rispetto delle vigenti disposizioni in materia di trattamento, ivi compreso il profilo della sicurezza dei dati. Vengono formalizzate da parte dell’Ente istruzioni, compiti ed oneri in capo a tali soggetti terzi con la designazione degli stessi a “Responsabili del trattamento”. Tali soggetti vengono sottoposti a verifiche periodiche al fine di constatare il mantenimento dei livelli di garanzia registrati in occasione dell’affidamento dell’incarico iniziale.

5. Soggetti autorizzati al trattamento
I dati personali sono trattati da personale interno previamente autorizzato e designato quale incaricato del trattamento, a cui sono impartite idonee istruzioni in ordine a misure, accorgimenti, modus operandi, tutti volti alla concreta tutela dei dati personali degli interessati.

6. Finalità e base giuridica del trattamento

Il trattamento dei dati personali viene effettuato dal Comune di Castelgomberto per lo svolgimento di funzioni istituzionali e, pertanto, ai sensi dell’art. 6 comma 1 lett. e) del GDPR non necessita del consenso dell’interessato.
I dati personali vengono trattati per il conseguimento delle seguenti finalità:

  • Gestione procedure di selezione del contraente per affidamenti di lavori, servizi e forniture;
  • Stipula di contratti sotto forma di atto pubblico amministrativo, scrittura privata autenticata, scrittura privata, scambio di lettere commerciali;
  • Registrazione, trascrizione, volture immobiliari ove previste.

La base giuridica del trattamento è da rinvenirsi :

  • nell’art. 6 lett. b) del Reg. (EU) 2016/679, ovvero l’esecuzione di un contratto di cui l’interessato è parte o l’esecuzione di misure precontrattuali adottate su richiesta dello stesso;
  • nell’art. 6 lett. e) del Reg. (EU) 2016/679, ovvero l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento;

7. Destinatari dei dati personali
I dati personali sono oggetto di comunicazione o diffusione secondo le seguenti modalità:

  • altri uffici del titolare competenti a gestire fasi, sub-fasi e azioni del processo/procedimento/attività;
  • amministrazioni pubbliche, enti pubblici, soggetti privati competenti o, comunque, coinvolti nella gestione di fasi, sub-fasi e azioni del processo/procedimento/attività o a cui viene esternalizzato il processo/procedimento/attività, o in qualità di responsabili del trattamento dei dati (in particolare appaltatori di beni, servizi, lavori) o di contitolari del trattamento dei dati;
  • soggetti, pubblici o privati partecipanti al procedimento/processo/attività, richiedenti l’accesso ai documenti o l’accesso civico o, comunque, rispetto ai quali la comunicazione si rende indispensabile per il conseguimento delle finalità del trattamento.
  • in paricolare, nell’ambito della “Registrazione, trascrizione, volture immobiliari ove previste”, i dati possono essere comunicati all’Agenzia delle Entrate  per registrazione in ottemperanza alle previsioni del D.P.R. 131/1986 “Testo Unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro” e s.m.e i. e all’Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale – Ufficio provinciale – Territorio (ex Conservatoria dei registri Immobiliari) per trascrizione e/o voltura in ottemperanza delle previsioni del D.Lgs. 347/1990 e s.m.ei.;
    nell’ambito della “Gestione procedure di selezione del contraente per affidamenti di lavori, servizi e forniture”, i dati possono essere comunicati a:
    – ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione) nell’ambito del servizio AVCPASS
    – BDNA (Banca dati Nazionale Antimafia)
    – INPS/INAIL per richiesta DURC On Line
    – Altri operatori economici partecipanti alla procedura di gara nel caso di richieste di accesso agli atti;
    il tutto ai sensi del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. (Codice dei Contratti);
  • inoltre saranno oggetto di pubblicazione obbligatoria nei limiti di legge secondo i tempi e con le modalità normativamente stabilite.

8. Trasferimento dei dati personali a Paesi extra UE
I dati personali non sono trasferiti al di fuori dell’Unione Europea, ma ove ne sia prevista la pubblicazione sul sito istituzionale dell’Ente essi risulteranno liberamente accessibili anche da Paesi al di fuori dell’Unione Europea.

9. Periodo di conservazione
I dati sono conservati per un periodo non superiore a quello necessario per il perseguimento delle finalità sopra menzionate. A tal fine, anche mediante controlli periodici, viene verificata costantemente la stretta pertinenza, non eccedenza e indispensabilità dei dati rispetto al rapporto, alla prestazione o all’incarico in corso, da instaurare o cessati, anche con riferimento ai dati che l’interessato fornisce di propria iniziativa. I dati che, anche a seguito delle verifiche, risultano eccedenti o non pertinenti o non indispensabili non sono utilizzati, salvo che per l’eventuale conservazione, a norma di legge, dell’atto o del documento che li contiene. Si informa, tuttavia, che i dati potranno essere conservati anche oltre il periodo di tempo necessario alle finalità sopra indicate, se ciò si renda necessario per fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca storica o a fini statistici, come previsto dall’art. 5 del Regolamento Europeo n. 679/2016.

10. Diritti dell’interessato
L’interessato ha diritto:

  • alla prestazione e revoca del consenso, qualora previsto – la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento basata sul consenso conferito prima della revoca (art. 7)
  • alla trasparenza (art. 12)
  • all’informazione e accesso ai dati personali (art. 13, 14 e 15)
  • di rettifica (art. 16)
  • di cancellazione (oblio) (art. 17)
  • di limitazione del trattamento (art. 18)
  • alla portabilità dei dati (art. 20)
  • di opposizione (art. 21)
  • di non essere sottoposti ad una decisione automatizzata e alla profilazione (art. 22)
  • di ricevere informazioni in ordine alla violazione dei propri dati personali (art. 34)
  • di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali (art. 77)

11. Conferimento dei dati
Il conferimento dei dati dell’interessato è necessario per consentire al Titolare di adempiere ad un obbligo legale o per l’esecuzione di compiti di interesse pubblico o connesso ai pubblici poteri di cui lo scrivente Ente locale è investito per legge o per poter erogare un servizio. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei dati richiesti in via obbligatoria può comportare l’impossibilità di ottenere il servizio.