TARI

La TARI è la componente del tributo IUC collegata all’erogazione e alla fruizione di servizi comunali , ovvero Tassa sui Rifiuti, destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Presupposto e oggetto del tributo

Presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Soggetti passivi

La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con vincolo di solidarietà nel caso di pluralità di possessori o di detentori dei locali o delle aree stesse.

Tariffe

Le tariffe sono articolate per le utenze domestiche e per quelle non domestiche, queste ultime a loro volta suddivise in categorie di attività con omogenea potenzialità di produzione di rifiuti.

La tariffa è inoltre formata da una quota fissa e da una quota variabile.

UTENZE DOMESTICHE

Quota fissa: è determinata applicando alla superficie dell’alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza, le tariffe per unità di superficie parametrate al numero di occupanti, secondo le previsioni di cui al punto 4.1, Allegato 1, del D.P. R. n. 158 del 27/04/1999, in modo da privilegiare i nuclei familiari più numerosi.

Quota variabile: è determinata in relazione al numero degli occupanti, secondo le previsioni dei cui al punto 4.2, Allegato 1, del D.P.R. n. 158 del 27/04/1999.

I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa sono determinati nella delibera tariffaria di esercizio.

UTENZE NON DOMESTICHE

Quota fissa: è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.3, Allegato1, del D.P. R. n. 158 del 27/04/1999.

Quota variabile: è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.4, Allegato1, del D.P. R. n. 158 del 27/04/1999.

I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa sono determinati per ogni classe di attività contestualmente all’adozione della delibera tariffaria.

Le tariffe per l’anno 2017 sono stabilite con Delibera di Consiglio comunale n. 6 del 30/03/2017.

Versamento

La TARI è versata direttamente al Comune tramite modello F24 precompilato e le scadenze per l’anno  2017 sono:

Prima rata o unica soluzione: 30 settembre 2017

Seconda rata: 30 novembre 2017

Il servizio di bollettazione della TARI è gestito dalla società Agno Chiampo Ambiente srl, sede amministrativa Via L.Einaudi, 2 – 36040 Brendola (VI).  L’Ufficio Bollettazione Rifiuti di Agno Chiampo Ambiente srl è a vostra disposizione per denunce/informazioni/ricalcoli ed appuntamenti. Per effettuare le comunicazioni di iscrizione/cancellazione/variazione al tributo sui rifiuti potete utilizzare i moduli che trovate sul sito:

 http://www.agnochiampoambiente.it

posta elettronica ufficiobollettazione@agnochiampoambiente.it   fax 0444/696326 numero telefonico 0444/492412.

Orari di apertura al pubblico:

  • Lunedì: chiuso
  • Martedì: 09.00 – 12.30
  • Mercoledì: chiuso
  • Giovedì: 09.00 – 12.30 | 14.00 – 16.30
  • Venerdì: 09.00 – 12.30

L’apertura dello sportello presso il Municipio del Comune di Cornedo Vicentino è temporaneamente sospesa.