Richiesta di residenza e lotta all’abusivismo

A seguito della conversione in legge del decreto legge n. 47/2014 – lotta all’occupazione abusiva di immobili –  “chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza nè l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge”.
Quindi il cittadino all’atto della richiesta di iscrizione/variazione anagrafica, in applicazione di quanto previsto dall’articolo in questione, dovrà compilare l’apposito foglio contenuto ora all’interno della dichiarazione di residenza e dimostrare il titolo di legittimo possesso dell’alloggio.

In assenza del documento attestante la regolarità del titolo di occupazione, la dichiarazione di residenza sarà irricevibile.

iscrizione_anagrafica_modulo_residenza+dsan_abusivismo